Il diario del lunedì – 14.2018

Ciao a tutti, come di consueto riepiloghiamo a seguire le notizie più interessanti secondo noi apparse la settimana scorsa, caratterizzata dalla XXIII edizione di Romics.
Partiamo proprio dai premi assegnati al festival romano, elencati in questo articolo de Lo Spazio Bianco. Come sempre succede in questi casi, non discutiamo le scelte della giuria, che deve districarsi fra centinaia di pubblicazioni e decine di manifestazioni simili, e ci limitiamo a rallegrarci per i riconoscimenti assegnati a “Kraken” di Pagani/Cannucciari e alle ristampe dei lavori di Guido Buzzelli.

dav

Proseguiamo con l’annuncio fatto da Coconino, sempre durante Romics, in merito al lancio di “Doku”, una nuova collana di manga dai contenuti anche sperimentali. La presenza di Vincenzo Filosa nel team dei curatori ci fa scommettere sull’ottima qualità di questa proposta, che seguiremo con grande interesse.

3DB85DAD-6016-4B9F-979F-8A444D111857

Purtroppo la settimana appena trascorsa è stata funestata anche da due lutti. Ricordiamo con affetto e ammirazione il grafico Roberto Ghiddi, art director della gloriosa Granata Press negli anni ‘90, e Isao Takahata, co-fondatore dello Studio Ghibli con Miyazaki e regista dello straziante capolavoro “Una tomba per le lucciole”, oltre che di alcuni episodi di serie come “Heidi”,  “Lupin III” e “Anna dai capelli rossi”.

DB234068-3AD4-48A0-BA02-A4D539241B9C

Chiudiamo in bellezza con la stella per Lynda Carter sulla Walk of Fame di Hollywood. Oggi è la bellissima Gal Gadot a incarnare Wonder Woman, ma per noi della vecchia guardia l’unica vera amazzone rimane questa splendida 67enne.

7504E6ED-375A-47FA-A608-4F0E05349819

Anche per oggi è tutto, appuntamento a lunedì prossimo!

Alessio Bilotta